menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / I servizi del 2008: un anno di aiuti e assistenza

Giugno 2009

I SERVIZI DEL 2008: UN ANNO DI AIUTI E ASSISTENZA

I servizi di OSF soddisfano i bisogni e le necessità primarie di una persona, dalla mensa al poliambulatorio, dal servizio di docce e guardaroba all'assistenza sociale.

Solo nel 2008, oltre 25.000 persone si sono rivolte all'Associazione. Grandi numeri, che testimoniano l'esistenza di un disagio sociale, spesso taciuto. Fondamentale è quindi l'azione che quotidianamente OSF, insieme ai 500 volontari, svolge nei confronti delle persone bisognose. Azione che, nonostante i grandi numeri, pone al centro la dignità e le esigenze del singolo individuo. Ogni persona che arriva a OSF porta con sé la sua storia a volte drammatica e necessita soprattutto di ascolto e di accoglienza. Non si tratta soltanto di erogare servizi pur importanti e concreti, ma di offrire un punto di riferimento e di appoggio per costruire un percorso di rinascita, che porti le persone bisognose ad uscire dalla condizione in cui si trovano.

Per fronteggiare una sempre crescente richiesta di aiuto, il 2008 ha visto il potenziamento dei servizi di OSF. Primo tra tutti, l'area sociale, che ha perfezionato le modalità di accoglienza introducendo un nuovo sistema informatico nel quale confluiscono i dati personali e di utilizzo dei servizi raccolti dai colloqui che i volontari svolgono con gli ospiti di OSF. La raccolta dei dati permette di migliorare la qualità dell'accoglienza e soprattutto di monitorare i casi che necessitano di un'attenzione particolare.
Nel 2008 abbiamo registrato 45.336 rinnovi di tessera e 7.706 nuovi iscritti.

A supporto dell'attività di integrazione sociale, è stato introdotto, in collaborazione con il consorzio Idea Lavoro, uno sportello per favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Il progetto residenzialità, che nel corso del 2008 ha dato ospitalità a 38 persone, con 25 nuovi inserimenti e 12 dimissioni, ha visto il potenziamento degli alloggi a disposizione dove vengono inseriti alcuni utenti che necessitano di un aiuto abitativo temporaneo.

Inoltre l'ambulatorio, con una media di 139 visite giornaliere e un totale di 33.302 visite annue, si è confermato un servizio molto dinamico sia in termini di attenzione ai bisogni emergenti dell'utenza, sia nella capacità di intessere relazioni e collaborazioni col territorio. Nel 2008 è stata infatti avviata la collaborazione con l'Assessorato alla Salute del Comune di Milano per il progetto "Immigrazione Sana" allo scopo di garantire alla popolazione immigrata assistenza adeguata e prevenzione; è stata inoltre rinnovata l'annuale convenzione con ASL Città di Milano. L'ambulatorio ha visto inoltre il consolidamento del servizio psicodiagnosi e cura, nato per far fronte all'incremento delle patologie psicologiche e psichiatriche, frequenti tra i senza dimora e i migranti stranieri.

Tutte le altre attività di OSF hanno continuato la loro significativa funzione sia in termini qualitativi che quantitativi: il servizio mensa con oltre 623.000 pasti distribuiti, le docce che hanno registrato un incremento dell'8% del numero di utenti totalizzando 56.436 ingressi, il guardaroba con oltre 8.330 cambi d'abito e la farmacia che ha erogato 52.600 confezioni di farmaci.

Le attività di OSF sono possibili grazie al supporto dei volontari, che ogni giorno dedicano il loro tempo e la loro professionalità consentendo l'apertura quotidiana dei servizi. Non possiamo certo tralasciare il nostro grazie ai molti benefattori che seguono le nostre attività e che attraverso la loro generosità ci aiutano a sostenere le spese e ad offrire un servizio qualificato.

A tutti, volontari e benefattori, va la nostra riconoscenza e il nostro pensiero più affettuoso!

 

Notizia presente
nella newsletter
Giugno 2009