menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Primo semestre 2011 del servizio farmacia: sale la richiesta di farmaci

Settembre 2011

PRIMO SEMESTRE 2011 DEL SERVIZIO FARMACIA: SALE LA RICHIESTA DI FARMACI

Il servizio farmacia di Opera San Francesco per i Poveri si occupa di erogare medicinali all'utenza del poliambulatorio, oltre a distribuire farmaci a coloro che non possono acquistarne perché troppo costosi.
La maggior parte dei farmaci disponibili vengono donati da aziende farmaceutiche e dal Banco Farmaceutico, i restanti farmaci provengono da donazioni fatte dai singoli cittadini e da acquisti di OSF a sostegno del servizio.

Nel primo semestre del 2011 la farmacia ha erogato 26.947 confezioni di farmaci. Rispetto al secondo semestre del 2010 c'è stato un incremento di 4.699 confezioni di farmaci distribuiti.
Sono state inoltre destinate quasi venti mila confezioni di farmaci a favore di altri enti tra cui Opera San Fedele, Mato Grosso, Suore di Madre Teresa.

Nella prima parte del 2011 hanno usufruito del servizio circa 9.000 utenti, di cui 8.000 interni al poliambulatorio, registrando un incremento di oltre 3.000 utenti (+55%) rispetto al secondo semestre del 2010.

Altro dato significativo è rappresentato dall'incremento rispetto al 2010 dei pazienti esterni al poliambulatorio, a dimostrazione che la farmacia è diventata un punto di riferimento anche per utenti che non usufruiscono delle visite mediche dell'ambulatorio.

A partire dal 20 giugno 2011 i medici del poliambulatorio possono visualizzare il "prontuario" farmaceutico e verificare le reali giacenze di farmaci disponibili.
L'applicazione che rende possibile la visualizzazione dei farmaci presenti in magazzino permette anche di cercare eventuali alternative efficaci. Il personale medico volontario e la maggior parte del personale dell'ambulatorio ha espresso a riguardo pareri molto positivi.

Il servizio farmacia ha raggiunto un ottimo livello qualitativo grazie all'impegno e alla professionalità di quanti vi operano, volontari e dipendenti. L'uso dei programmi informatici ha permesso alla farmacia di evolversi costantemente rendendo il servizio sempre più vicino alle esigenze della nostra utenza.

 

Notizia presente
nella newsletter
Settembre 2011