menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Laudato sii, mi' Signore

Ottobre 2013

LAUDATO SII, MI' SIGNORE

Con OSF sono tornata ad Assisi, in pellegrinaggio, ed è stato ancora un tuffo nella bellezza dei luoghi, nella spiritualità francescana, nella fraternità degli incontri: sono stati giorni di festa per occhi e cuore.

La Verna ci ha accolti con tempo incerto, atmosfera nebbiosa e buia, ma ecco i ciclamini del sottobosco a sorprenderci con un colorato benvenuto. Laudato sii, mi' Signore…
Eravamo tanti durante la processione verso la Cappella delle Stimmate, nel Santuario e certamente con noi c'erano Francesco e Gesù: questo pensiero si è affacciato alla mente e … sono state vertigini!

Ad Assisi, messer lo frate sole in veste estiva ha scaldato i nostri passi durante la visita alle Basiliche, al Duomo, a San Damiano… Lo sguardo non sapeva sostare, si muoveva di meraviglia in meraviglia, di testimonianza in testimonianza, mai sazio.
Particolarmente intensi mi sono parsi i momenti di raccoglimento e di preghiera sulle tombe di Francesco, Chiara e ai piedi del Crocifisso che parlò a Francesco. Noi ci siamo rivolti a Lui ed Egli ha sicuramente parlato al cuore di ciascuno, chiamando forse ad una svolta nella vita. Laudato sii, mi' Signore…
Ad Assisi, in verità, tutto mi sembra occasione di preghiera, perfino l'andare, in pace, tra una tante persone giunte da ogni parte del mondo, perché richiamate dalla testimonianza di amore di Francesco e Chiara. Quanti passi lungo quelle strade, da ottocento anni!

Per me è stata preghiera anche lo stare insieme ai Padri, ai compagni di viaggio con cui si è stabilito facilmente un rapporto fraterno durante i trasferimenti in pullman o seduti attorno ad un lungo tavolo, mentre assaporavamo qualche specialità umbra e intrecciavamo conversazioni. Laudato sii, mi' Signore!

Laudato sii anche per sora aqua: ci ha benedetti all'Eremo delle carceri mentre partecipavamo alla Santa messa concelebrata da Padre Maurizio e Padre Vittorio in un'atmosfera di raccolta partecipazione, di lode; si sono riaccese speranze, è scesa la pace nel cuore. I frutti del camminare e pregare insieme verranno.

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Ottobre 2013