menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Carità in opera per la salute

Febbraio 2014

CARITÀ IN OPERA PER LA SALUTE

Nelle settimane piovose di questo inizio anno, arriva il sorriso dei volontari all’assalto delle farmacie per la tradizionale Giornata di Raccolta del Farmaco che, anno dopo anno, vede coinvolte sempre più persone su tutto il territorio nazionale nell’impegno di solidarietà. Quest’anno sono circa 400 le farmacie di Milano e provincia che hanno aderito all’iniziativa; in trentasei vengono raccolti farmaci da destinare alla farmacia del poliambulatorio di OSF. Un volontario ci racconta la giornata da una postazione particolare…

"Mi chiamo Leonardo, sono volontario in OSF da ottobre 2013 e mi occupo del servizio in mensa al martedì sera. Mi sono proposto come volontario per il banco farmaceutico per la stessa motivazione che mi ha spinto a diventare volontario in OSF, ovvero la voglia di dare un piccolo contributo per aiutare chi, nella vita, è stato molto più sfortunato di me. Un vero e proprio lavoro di squadra ha visto coinvolti tre giocatori molto importanti: il farmacista,  i volontari di OSF e i volontari del Banco Farmaceutico. Questi si sono adoperati per l’allestimento del banchetto e dei contenitori per la raccolta; hanno illustrato le finalità del banco e hanno aiutato a sensibilizzare la gente che entrava in farmacia: per questi motivi li ringrazio. Molta gente ha donato un farmaco a chi ha più bisogno; alcune persone erano informate dell’evento e sono entrate in farmacia col proposito di donare qualcosa; altre sono entrate ignare e, una volta venute a conoscenza della raccolta, hanno donato volentieri qualcosa; c’è stato anche chi infine ha preferito non donare. Il farmacista, il dottor Ceccolini di Bovisio Masciago ha fatto il possibile per consigliare il farmaco migliore per garantire il giusto mix nella raccolta ed evitare sovrabbondanza di alcuni farmaci e scarsità di altri. E’ stato come il regista di tutta la partita: grazie! Infine noi volontari di OSF abbiamo cercato di informare sulle attività di Opera e in particolar modo spiegare come i farmaci raccolti vengono destinati alle attività sanitarie. A fine giornata abbiamo raccolto 120 farmaci - in gran parte antipiretici, antibiotici, farmaci per l’apparato gastro intestinale in vari dosaggi per adulti e per bambini - che sono stati catalogati e preparati per la consegna a OSF.

E’ stata una bellissima esperienza che mi ha permesso di vedere un lato delle nostre città che, molto spesso, si scorge a malapena. Le comunità in cui viviamo sono permeate da eccessivo individualismo e incapacità nel mantenere adeguati rapporti interpersonali; il banco farmaceutico ha fatto emergere, invece, il lato solidale che per fortuna esiste ancora e che mi auguro possa sempre più essere in grado di prendere il posto dell’egoismo".

Leonardo, volontario di OSF in mensa

Leonardo, volontario di OSF

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Febbraio 2014