menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Farmacia di OSF: risultati e obiettivi

Febbraio 2015

FARMACIA DI OSF: RISULTATI E OBIETTIVI

Da quasi 50 mila (48.217) nel 2006 a oltre 70 mila (70.604): è il numero delle confezioni erogate annualmente dalla farmacia di OSF, più di mezzo milione in nove anni, con un valore commerciale, solo nel 2014, pari a 692.177 euro. Responsabile è il dottor Alfredo Cavenaghi, aiutato dal nostro magazziniere Stefano e da un folto gruppo di volontari, circa 40, di cui 6 farmacisti. Ed è proprio al volontariato che sono indirizzati i principali obiettivi 2015, perché con cifre di questo genere, diventa indispensabile la selezione e la formazione di persone che possano seguire i vari progetti, come per esempio il Recupero Farmaci, già avviato con 19 farmacie di Milano e Provincia, dove sono collocati i contenitori con il logo di OSF per la raccolta, sotto la guida del farmacista, dei farmaci non scaduti. E ancora, nel progetto Selezione del farmaco, finalizzato a fornire farmaci pronti ad essere dispensati dal servizio medico di altri enti che operano sul territorio e fronteggiano emergenze già presenti come Siria, Eritrea, e altre che potrebbero manifestarsi in futuro.

Ogni giorno, infatti, c’è da rimboccarsi le maniche: gli utenti afferenti allo sportello farmacia per il 2014 sono stati 21.877, per il 68% interni (15.074) e 32% esterni (6.803), con una distribuzione media giornaliera di 310 confezioni scelte all’interno di un prontuario composto da 9.500 voci di farmaci. Le prime 20 categorie dei farmaci più richiesti comprendono: antibiotici, antinfiammatori, cardiologici, antipertensivi, gastrici, farmaci a uso psichiatrico e antidepressivo (sotto monitoraggio del servizio di psicologia e psichiatria per controllare l’adesione alle terapie ed evitare situazioni di abuso), creme antibiotiche e cortisoniche, fermenti lattici, mucolitici, integratori, insuline, colliri, integratori a uso pediatrico, cortisonici e antistaminici. Proprio in virtù dell’aumento delle richieste di alcune tipologie di farmaci, è obiettivo 2015 anche quello di chiedere un maggior impegno al Banco Farmaceutico affinché sensibilizzi le aziende produttrici. Le donazioni, infatti, riguardano una parte considerevole e arrivano da privati (140 mila confezioni), dal Banco Farmaceutico (7.116 confezioni), direttamente dalle aziende (5.137 confezioni), durante la Giornata della raccolta del farmaco (4.341 confezioni) e col progetto Recupero Farmaci (9.353 confezioni); una raccolta che ha permesso a OSF di distribuire i farmaci a Assistenza San Fedele, Mato Grosso, Suore di Madre Teresa, Pime, Fondazione Rosangela D’Ambrosio, Medicalbania.

E’ per questo che facciamo nostre le parole del dottor Cavenaghi: "Desidero rivolgere, con tutto il cuore, un importante ringraziamento a tutti i volontari e i donatori. Il loro contributo resta dono prezioso per il servizio farmacia".

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Febbraio 2015