menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / 360 mila farmaci raccolti sabato 14 febbraio

Febbraio 2015

360 MILA FARMACI RACCOLTI SABATO 14 FEBBRAIO

Il comunicato del Banco Farmaceutico, a pochi giorni dalla manifestazione, dichiara con parole inequivocabili il pieno successo dell’iniziativa: "Nonostante la crisi, gli italiani si sono confermati campioni di solidarietà. Infatti, in occasione della XV Giornata di Raccolta del Farmaco, che si è tenuta il 14 febbraio 2015, sono stati donati 360 mila farmaci da automedicazione destinati a più di 400 mila persone in stato di povertà quotidianamente assistite dai 1.638 enti caritatevoli convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico Onlus".
E' merito anche di un’organizzazione efficace tra gli enti che dichiarano ciò di cui hanno maggiormente bisogno, dei volontari che accolgono i clienti illustrando l’iniziativa, dei farmacisti che orientano sulla scelta del farmaco e anche della grande trasparenza dell’intera operazione: ogni farmacia è associata a un ente il cui nome viene segnalato con chiarezza, perché è importante che chi acquista sappia dove vanno i medicinali.

Il dottor Alessandro Carletti, titolare della farmacia di via Mac Mahon, spiega: "È necessario far capire alla gente che con piccoli gesti si può aiutare chi ha bisogno. Dopo molti anni di partecipazione alla Giornata, ci tengo a rivolgere ai colleghi farmacisti che non hanno mai aderito, l’invito a prendervi parte. La sinergia che grazie a questa iniziativa si crea tra la farmacia, i suoi clienti, gli enti assistenziali che ricevono i farmaci, i volontari del Banco e il territorio, è non solo un’occasione unica per riproporre ancora una volta la farmacia come essenziale punto sanitario integrato nella società civile ma anche un modo per poter aiutare chi ha bisogno in un momento così difficile. Anche quest’anno - continua il dottor Carletti - sono molto soddisfatto: in una giornata sono state acquistate circa 150 confezioni tra antifebbrili per adulti (10%), antifebbrili per bambini (6%), prodotti per la tosse (10%), e antiinfiammatori (15%)".

In viale Umbria invece c’era Wanda Perosi, una dei 24 volontari di Opera San Francesco distribuiti nelle varie farmacie associate; emozionata per la sua esperienza, così ha voluto raccontarcela: "Sempre coinvolgente il servizio per il Banco Farmaceutico! Lo svolgo da alcuni anni ormai e ne esco arricchita per l'incontro con le persone, soddisfatta del ‘bottino’. I clienti arrivano in farmacia alla spicciolata e la maggioranza acquista almeno una specialità da donare ai bisognosi, non si fatica a convincerli. Alcuni vengono appositamente per donare e tanti conoscono già OSF e regalano con generosità. Anche quest'anno è stato così, nonostante la pioggia battente, nonostante la Farmacia Umbria aderisse per la prima volta all'iniziativa. Al termine del servizio, mi ha resa felice anche la soddisfazione dei farmacisti, che si sono fatti immortalare in una foto ricordo con noi volontari".

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Febbraio 2015