menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Involtini alla Francesco

Settembre 2015

INVOLTINI ALLA FRANCESCO

Un programma televisivo sulla cucina va in onda tutti i giorni da Expo. Diverso da tutti gli altri, presenta due cuochi, uno italiano e uno straniero, che preparano due piatti tradizionali e legati al loro territorio; e poi arriva la sorpresa: i loro scarti diventano ingredienti per un terzo piatto che celebra l’incontro tra culture gastronomiche e soprattutto sottolinea il valore del cibo, e la necessità di combattere lo spreco. Lisa Casali, la conduttrice, è scienziata ambientale ed esperta di cucina sostenibile, suo il blog Ecocucina su «D di Repubblica», ha da poco pubblicato "Tutto fa brodo. Dagli scarti alle scorte: la mia rivoluzione in cucina".
Così Padre Maurizio arriva nella cucina di Rai3. La puntata del 26 agosto presenta lo chef Franco Aliberti che gioca con la sorpresa di Mr e Mrs. Potato, mentre per la Svizzera lo chef Jean-Yann Fuchs presenta il Coussinet de fèra du lac, composizione a base di coregone locale. Gli avanzi lasciati dai cuochi in cucina sono foglie di verza, patata, lardo, spinaci freschi e scalogno e con questi ingredienti Lisa insieme a Padre Maurizio preparano gli "Involtini alla Francesco". Si inizia col preparare il ripieno fatto da scalogno sfumato in padella col burro a cui si aggiunge un po' di verza, il lardo e la patata tagliata a dadini. Si avvolge il tutto nella verza che viene poi fatta saltare in padella. Guarda il video per seguire la ricetta.

Nell'intervista Padre Maurizio ricorda i servizi di Opera San Francesco sottolineando che è sempre urgente lanciare degli appelli in qualunque sede sia possibile. Le donazioni non sono mai sufficienti di fronte ad una richiesta così ampia: 2700 persone accolte quotidianamente per il pasto, per tre ore nella fascia meridiana e due ore e mezza in quella serale, 313 giorni all’anno. E’ solo nello sforzo continuo e congiunto di aziende, benefattori e volontari che si riesce ad accogliere tutti, nel segno della solidarietà e della condivisione.
"Prendere quel che passa il convento… è un po’ come dire doversi accontentare. Ma allora, come si mangia in convento?". Padre Maurizio sorride a questa battuta finale di Lisa e risponde che in mensa si mangia sempre bene, perché c’è sempre molta attenzione alla proposta di una dieta varia e bilanciata con tutti gli elementi nutritivi indispensabili: le persone che vengono da noi sono gravemente emarginate o senza dimora e quindi hanno maggiori necessità di avere un’alimentazione adeguata e ben equilibrata.
E per mangiare benissimo, poi, basta prenotarsi per l’evento organizzato con Identità Golose il 18 ottobre, il pranzo benefico in mensa con i Grandi cuochi all’Opera!

Partecipa anche tu ai Grandi cuochi all’Opera!

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Settembre 2015