menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / I turisti di OSF

Febbraio 2016

I TURISTI DI OSF

“Ogni giorno la comunità dei frati cappuccini di Milano dona conforto e presta soccorso ai più bisognosi, distribuendo pasti, abiti e mettendo a disposizione docce e assistenza sanitaria. Un gesto quotidiano di amore cristiano e di solidarietà che dimostra come anche nell’impegno umanitario si possa eccellere, umilmente e senza clamori, ma con risultati concreti”. Con queste motivazione, nella serata del 12 febbraio all’hotel Principe di Savoia a Milano Padre Maurizio Annoni ha ricevuto per Opera San Francesco il Premio Excellent 2016; la manifestazione, arrivata alla XXI edizione e promossa da Communication Agency in occasione della BIT, attribuisce riconoscimenti ai protagonisti dell’industria turistica di alta qualità e alle personalità che si sono distinte nella valorizzazione del made in Italy.

Tante le personalità che sono state premiate per il loro impegno. Oltre a Padre Maurizio, hanno ritirato il premio anche il ministro Dario Franceschini per la modernizzazione del sistema museale, il sindaco Giuliano Pisapia per il rilancio di Milano con Expo 2015 e tante altre figure della cultura e dell'imprenditoria che, con il loro lavoro, hanno contributo a rafforzare il turismo, che in Italia dà lavoro a 2 milioni e 600 mila persone, pari al 12% della forza lavoro nazionale.

Un genuino brand made in Italy è quello che è stato riconosciuto a Opera San Francesco, eccellenza italiana nell’impegno umanitario. Nel contesto di una premiazione per il turismo di qualità può sembrare molto forzato voler accostare l’accoglienza agli ultimi con l’accoglienza turistica, ma è invece uno stimolo che può far riflettere; il turista, in fondo, non guarda sempre tutto con occhi nuovi? Come ha ricordato padre Maurizio ritirando il premio, il turista arriva in una località non familiare, ma è libero di operare una scelta… di conseguenza l’accoglienza deve eccellere per potersi conquistare questa sua scelta.  Dall’altro lato, invece, troviamo un migrante, un homeless, un profugo: anche lui arriva in un luogo non familiare, e la sua sensazione di spaesamento viene acuita dal fatto di essere obbligato a bussare, a chiedere. Così accade tutti i giorni a Opera San Francesco, e proprio questo è l’ospite speciale, il vero turista cui deve essere rivolta l’accoglienza migliore, proprio perché non ha alcuna possibilità di scelta.

Padre Maurizio ha ricevuto per OSF il Premio Excellent 2016

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Febbraio 2016