Lettera di fra Marcello

fra marcello e fila mensa

Un invito rivolto a tutti/e voi: mercoledì 12 giugno alle ore 11:00 nell’Aula Magna dell’Università Cattolica presenteremo il decimo Bilancio Sociale di OSF. Il Bilancio Sociale è l’occasione data a tutti coloro che hanno scelto di coinvolgersi nel mondo di Opera San Francesco per fermarsi a riflettere di fronte al quadro preciso di ciò che è stato fatto, di come lo si è fatto e di quello che si vuole fare guardando al futuro. E proprio pensando al futuro vogliamo prepararci a rispondere sempre meglio ai bisogni delle persone che si rivolgono a noi.

Il principale bisogno che ho raccolto dai nostri ospiti in questi primi mesi del mio servizio in OSF è quello di essere guardati come persone “normali” e di essere ascoltati. Sì, perché la situazione di povertà non cancella il bisogno di esprimere i propri pensieri, di dare voce ai propri sentimenti e di cercare qualcuno che ti guardi in volto e che ti dedichi un po’ di tempo tranquillo, che ti ascolti col cuore e ti prenda sul serio. E che decida di fare qualcosa per prendersi cura di chi ha davanti. È questa la cosa che mi ha spinto avanti in questo mese di “meraviglioso bombardamento” seguito al ritorno a Dio di P. Maurizio e alla conseguente richiesta di continuare il suo lavoro. Tante persone da conoscere, dipendenti, volontari, benefattori da scoprire e da stimare in una relazione nuova nella quale adesso mi sento chiamato a una responsabilità diretta e più grande.

Mi sto accorgendo che non sarei assolutamente in grado di rispondere a questa chiamata se non potessi contare sull’aiuto intelligente e appassionato di tante persone, frati e collaboratori.

Insieme possiamo gustare la gioia profonda di condividere pensieri, sentimenti, situazioni di disagio e di bisogno dei nostri ospiti, riconoscendo nei loro volti la traccia della bellezza di Dio, le tracce della bellezza di quell’umanità alla quale tutti apparteniamo…

Noi che serviamo in OSF siamo molto fortunati: con i nostri piccoli gesti possiamo riaccendere la fiducia che vale la pena vivere nonostante le fatiche e le difficoltà. Insieme ce la possiamo fare!

Un piccolo gesto…interessato può anche essere quello di destinare a OSF il 5 per mille: con la gocciolina di ciascuno possiamo fare tanto!

Grazie di avermi letto e se potete, come apprendista Presidente di OSF, regalatemi ogni tanto un pensiero e una preghiera!

firma fra marcello

fra Marcello Longhi