OSF torna a dare il suo supporto per il “Pony della solidarietà”

pony della solidarietà OSF

È un’iniziativa ideata dal Comune di Milano che, già da qualche anno, si impegna a stare accanto ai cittadini più fragili predisponendo dei piani di aiuto, sia telefonico, attraverso un numero verde, che domiciliare, grazie al supporto di molte associazioni cittadine, tra cui Opera San Francesco.

Concretamente, il “Piano anticaldo” – così è chiamato il progetto all’interno del quale è compreso il “Pony della solidarietà” di OSF – può soccorrere chiunque si trovi in una situazione di difficoltà: per esempio chi si sente male fisicamente e non ha nessuno che lo soccorra o chi si sente solo e desideri parlare con qualcuno. In particolare OSF, grazie ai suoi volontari e aspiranti volontari, dal 27 luglio al 3 settembre si è impegnata a portare a domicilio dei pasti caldi preparati dalla nostra cucina a persone anziane segnalate dal Comune che abitano nel municipio 3 e 4 della città.

Le segnalazioni arrivano grazie al numero verde 800.777.888 – attivo dalle 8:00 alle 19:00 dal lunedì al sabato compreso, domenica dalle 8:30 alle 17:00 – e il Comune si occupa di far fronte alle varie richieste e di organizzare la distribuzione di pasti – operazione che OSF ha battezzato “Pony della solidarietà”.
OSF, oltre a consegnare con una squadra di 2 volontari, i pasti agli anziani segnalati, ha dato la propria disponibilità anche per la preparazione delle pietanze, dal momento che dispone di due mense ben funzionanti, una delle quali è aperta tutto agosto.
Così per 5 settimane i volontari di OSF entreranno nelle case di alcuni milanesi portando non solo un pasto, ma un segno concreto di solidarietà e vicinanza. L’estate è un momento difficile per chi vive solo: specie se anziane e malate, le persone tendono a patire molto questa stagione, dove la vita frenetica, i rumori e la vitalità della città sembrano affievolirsi e portare una calma e un silenzio che con sé reca anche solitudine e sconforto.
Per questo è importante, anche se solo con piccoli gesti, stare più vicino a chi ne ha bisogno.

Ci uniamo quindi all’appello del Comune che invita tutti i cittadini, familiari, parenti, vicini di casa e conoscenti a segnalare situazioni di emergenza e bisogno di cui siano a conoscenza.
Un grazie di cuore va invece alle quasi 100 persone coinvolte in OSF per l’operazione “Pony della solidarietà”: non solo volontari ma anche Pia, Stefania e Silvana della Segreteria volontari e i cuochi che in Mensa preparano i pasti. Insieme garantiscono un importante servizio alla comunità.

Bravi tutti!