Padre Maurizio Annoni riceve l’attestato di Civica Benemerenza all’Ambrogino d’Oro 2018

Padre Maurizio riceve l'Ambrogino d'Oro

Come ogni anno il Comune di Milano ha assegnato nel giorno dedicato al suo Santo patrono, Ambrogio, le medaglie d’oro, quelle alla memoria e le Civiche Benemerenze ai cittadini che si sono distinti nei più diversi ambiti professionali e sociali.

Ha detto lo stesso Sindaco Sala alla cerimonia di premiazione: “Le donne, gli uomini, le organizzazioni e le associazioni cui oggi Milano consegna la più alta onorificenza civica offrono un ritratto esemplare delle molte virtù di questa città. Virtù antiche, ma capaci di adattarsi alle esigenze di oggi con pragmatismo e con coraggio”.

E ancora l’Assessore a Mobilità e Ambiente Marco Granelli ha scritto: “Sono stato molto contento di vedere all’Ambrogino d’Oro diverse persone e soggetti che conosco e con i quali ho fatto un pezzo di strada: sono parte della ricchezza di Milano. Padre Maurizio Annoni di Opera San Francesco, non mi stancherò mai di ringraziarlo per tutto quello che lui e i suoi fanno per Milano, ma soprattutto per quando ci ha aiutato a gestire l’emergenza dell’arrivo a Milano nel 2013 e 2014 dei giovani e giovanissimi profughi eritrei”.

Parole che testimoniano l’impegno profuso da Padre Maurizio Annoni in questi 17 anni di Presidenza alla guida di Opera San Francesco: la dedizione e la serietà con cui ha lavorato quotidianamente per garantire ai poveri servizi sempre più efficienti è stata riconosciuta e premiata con l’attestato più prestigioso del Comune di Milano.

Siamo certi di interpretare il pensiero di Padre Maurizio, ricordando che tutto ciò che è stato fatto in Opera San Francesco è frutto della professionalità e del buon cuore del nostro Presidente ma anche del lavoro di numerosissimi volontari (ora sono quasi 1000), della generosità dei benefattori, privati e aziende, dell’impegno di tutti coloro che quotidianamente prestano servizio in OSF.

Un grazie sentito va a Padre Maurizio ma anche a tutti voi che siete costantemente accanto a Opera San Francesco e quindi ai poveri.