Per il poliambulatorio

Contributi in beni materiali

L’armadio farmaceutico del Poliambulatorio ha grande necessità di antibiotici e medicinali di base.

Ogni anno vengono distribuite oltre 52.000 confezioni di farmaci donati da privati e aziende. Le tipologie di medicinali di cui abbiamo bisogno al Servizio distribuzione farmaci è varia, ma possono essere individuate alcune categorie di cui più di altre abbiamo carenza e che quindi ci auguriamo qualche aziende farmaceutica possa farcene dono.

  • Insulina: ce n’è un grandissimo bisogno e al momento nessuno ce ne fa dono, salvo alcuni pochi campioni che ci vengono generosamente forniti dai nostri medici volontari. I pazienti insulino-dipendenti sono tantissimi, sia che assumono la lenta, che la rapida, quindi necessitiamo di entrambe. Oggi comprare una confezione di insulina (5 penne) costa 70/80 €, una spesa ingentissima che influisce enormemente sui conti del Poliambulatorio di OSF. Ecco i nomi dei medicinali di cui necessitiamo: Lantus Solostar, Apidra Solostar, Humalog Kwikpen, Levemir, Novorapid Flexpen.
  • Antibiotici: in particolare tutte le AMOXICILLINA. Questi farmaci sono molto richiesti soprattutto in odontoiatria, reparto in cui i pazienti sono numerosissimi. Amoxicillina  cp (Velamox-Zimox), Amoxicillina/Acido Clavulanico cp (Augmentin – Clavulin), Azitromicina cp (Zitromax).

Distribuzione farmaci OSF

  • Psicofarmaci: nel nostro Poliambulatorio sono numerosi gli psichiatri volontari che visitano e che quindi prescrivono questo tipo di farmaci. Il 95% di questi medicinali prescritti in OSF viene acquistato perché non ci vengono donati da nessuna azienda. Non sono molto costosi perché esiste l’equivalente generico ma per noi sarebbe un grande aiuto riceverne una donazione. Questi farmaci appartengono alla fascia C, non sono concessi dal SSN, dunque anche molti pazienti italiani vengono a richiederli al Servizio Distribuzione di OSF, quindi anche un semplice TAVOR o ALPRAM può essere molto utile. Alprazolam (Xanax), Bromazepam (Lexotan), Delorazepam (En),Diazepam (Valium- Ansiolin), Lorazepam (Tavor-Control), Lormetazepam (Minias)
  • Antinfiammatori: TACHIPIRINA prima di tutti, quindi PARACETAMOLO. Abbiamo molte ricette e richieste esterne per gli antinfiammatori, non sono mutuabile ma sono abbastanza costosi per le tasche di persone in difficoltà che spesso vengono quindi a chiederceli. Dopo la giornata del Banco Farmaceutico ne arrivano parecchi ma durante tutto l’anno invece c’è carenza e dobbiamo acquistarne. Paracetamolo cp e sciroppo (Tachipirina-Acetamol-Sanipirina), Ketoprofene bustine (Oki- Okitask),  Ibuprofene (Moment-Brufen-Algofen), Nimesulide (Aulin)
  • Creme antinfiammatorie: VOLTAREN GEL, FASTUM GEL tutti per i dolori articolari e reumatici. Molti cittadini ce ne fanno dono ma portano confezioni aperte con tubetti non integri e non possiamo darli ai pazienti in questo modo. A richiederli i nostri pazienti, per la maggior parte anziani.
  • Gastroprotettori: distribuiamo molto farmaci come GAVISCON, MALOX, RIOPAN perché in fascia C.
  • Colluttori: non abbiamo alcuna donazione di questi presidi di cui invece abbiamo molto bisogno in quanto il reparto odontoiatria è uno di quelli più frequentati nel Poliambulatorio di OSF. Qualsiasi tipo di colluttorio è bene accetto: LISTERINE, DENTOSAN, CURASEPT.
  • Dermatologici: GENTAMICINA, CORTISONE IN CREMA, OSSIDO DI ZINCO IN CREMA, IRUXOL CREMA, NORUXOL UNGUENTO, CONNETTIVINA CREMA, BETADINE GEL
  • Complessi vitaminici: anche questi abbastanza costosi e quindi molto necessari anche per i pazienti italiani che non possono permettersi di comprarli ma che ne hanno bisogno. Ecco alcuni nomi: SUPRADIN, MULTICENTRUM, ecc.
  • Cerotti e garze: sono molto graditi, ne fanno largo uso le persone che vivono per strada che spesso hanno seri problemi agli arti inferiori. Tra queste: BETADINE GARZE, CONNETTIVINA GARZE, GARZE GRASSE.

Farmaci OSFQuesta in linea di massima la TOP 10 dei farmaci di cui più ha necessità il nostro Servizio Distribuzione al Poliambulatorio. Capita spesso invece che ci sia un surplus di alcuni farmaci, mentre ci sia carenza di altri, per esempio ci arrivano grandi quantità di cardiologici che superano le nostre reali richieste. Lo stesso accade per gli strumenti riguardanti l’insulina: strisce, aghi, ecc: sono molto costose ma ne abbiamo in abbondanza.

Le regole base in generale per fare delle donazioni di farmaci utili a noi di OSF sono queste e vi preghiamo di tenerne conto nel caso voleste farci una generosa donazione:

 

  • non consegnare farmaci scaduti: non servono in alcun modo
  • le creme e le pomate debbono essere chiuse, i tubetti mai utilizzati
  • lo stesso per i colliri e gli sciroppi: chiusi ermeticamente
  • per l’insulina non si deve interrompere la catena del freddo, quindi va consegnata con il ghiaccio e il sacchettino apposito

Grazie quindi a tutti coloro che vorranno aiutare OSF e il suo Poliambulatorio con una donazione di farmaci, siano privati cittadini che grandi aziende farmaceutiche. In questo modo si contribuisce concretamente a garantire cura e assistenza sia a chi non ha diritto all’Assistenza Sanitaria Nazionale, che a chi, pur avendola, non può permettersi di acquistare i medicinali necessari a curarsi.

 

A CHI RIVOLGERSI

Per le donazioni di farmaci, è possibile rivolgersi a Alfredo Cavenaghi presso Poliambulatorio

Tel. 02-20.234.302

Email: cavenaghi_a@operasanfrancesco.it