menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Servizio di psicologia e psichiatria dell'ambulatorio di OSF

Giugno 2011

SERVIZIO DI PSICOLOGIA E PSICHIATRIA DELL'AMBULATORIO DI OSF

Il servizio di psicologia e psichiatria, nato nel 2008 dall'esigenza di offrire sostegno psicologico e psichiatrico agli utenti più fragili, prevede uno sportello psicologico che accoglie le richieste di valutazione dei medici e operatori sanitari del poliambulatorio, oltre alle richieste spontanee degli utenti.

Ad oggi sono state effettuate circa 1100 visite, con una media mensile di 153 colloqui psicologici e 43 visite psichiatriche e neuropsichiatriche infantili.
L'equipe è attualmente composta da 9 psicologi e psicoterapeuti, tra cui la Referente di Servizio, 3 psichiatri, 1 neuropsichiatra infantile e 3 tirocinanti psicologi.

All'attività clinica quotidiana si affiancano i seguenti progetti di natura multidisciplinare:

  • Progetto Disturbi Alimentari: prevede la valutazione e presa in carico di persone che soffrono di disturbi alimentari da parte di un'equipe multidisciplinare composta da medici quali cardiologo, diabetologo e endocrinologo, oltre a dietologi-nutrizionisti, assistenti sanitari, psicologi e psichiatri. Vengono curati casi di anoressia, bulimia, obesità, come anche disturbi causati da cattive abitudini alimentari. Sono previsti percorsi di cura individuali e/o di gruppo. Ad oggi sono in carico 24 utenti e sono stati portati a termine 49 percorsi. E' in fase di progettazione un percorso di sostegno per i genitori dei bambini con condotte alimentari inadeguate.
  • Progetto Donna: prevede la presa in carico di donne vittime di violenza domestica, abusi sessuali, tratta, prostituzione, segnalati dal servizio di ginecologia o individuati tramite screening per Malattie Sessualmente Trasmissibili, o inviate da enti esterni quali Comunità di Pronto Intervento, servizi sociali, Sportelli legali territoriali, ecc& Si offre uno spazio di ascolto professionale e si attivano, all'occorrenza, reti di sostegno e protezione territoriali. Attualmente sono in carico 11 donne, 23 i percorsi conclusi.
  • Salute Uomo: prevede lo screening della popolazione maschile, tramite test clinici e interviste semi-strutturate, per individuare le patologie urologiche, le infezioni sessuali e i disturbi psicosessuali del genere maschile. La finalità è di migliorare il processo diagnostico, la prevenzione e cura, orientando il paziente all'interno di percorsi terapeutici definiti sulle esigenze individuali, coinvolgendo specialisti in urologia, andrologia, infettivologia e psicologia. Ad oggi sono stati valutati circa 54 utenti.
  • Progetto Ferite Invisibili: prevede la valutazione e presa in carico di utenti vittime di violenza intenzionale, dovuta a guerre, genocidi, torture fisiche e psicologiche, con sintomatologia riconducibile a Disturbo Post Traumatico da Stress, individuati all'interno dei percorsi di cura del poliambulatorio o segnalati da Enti del territorio. Nel mese di aprile 2011 si è svolto un convegno in cui sono stati presentati i seguenti dati: 10 i percorsi in atto e 18 portati a termine.

 

Notizia presente
nella newsletter
Giugno 2011