menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Un pranzo multicolor

Gennaio 2016

UN PRANZO MULTICOLOR

Già il nome è invitante: Colore. Si chiama così il centro socio-culturale a Milano, in via Moncucco 29, gestito dall’associazione di promozione sociale che per principio ne vuol vedere proprio di tutti i colori: bambini, famiglie, giovani, adulti, anziani; qualsiasi estrazione sociale, condizione economica, appartenenza etnica, credo religioso; porte aperte a singoli, associazioni, comunità. I colori che spiccano sullo sfondo e sulle pareti di questo luogo accogliente, come si legge sul sito, sono quelli di unione, solidarietà, cooperazione, universalità, conoscenza, integrazione, educazione... Ed è proprio qui che i membri dell’équipe dell’Area sociale di OSF assieme ai volontari del gruppo “Noi per Voi” hanno voluto accogliere tutte le persone che partecipano al progetto di Housing Sociale di OSF per il pranzo del 15 dicembre.

Alla festa hanno partecipato 14 ospiti degli alloggi di OSF - tra questi cinque bambini - che hanno accettato l’invito degli educatori Alessia e Abele, delle assistenti sociali Loredana e Silvia e Giovanna, impegnata allo Sportello Mediazione e Orientamento al Lavoro di OSF. Hanno partecipato inoltre tre volontari del gruppo ‘Noi per Voi’ che offrono il loro sostegno alle persone ospitate negli alloggi per le faccende di tutti i giorni, aiutando dove serve, a ritirare i documenti, prenotare una visita… L’obiettivo principale, e senza dubbio il più importante di questa festa è stato quello di favorire la condivisione e la vicinanza tra persone di diversa nazionalità, cultura e religione e tra le varie persone che con ruoli differenti lavorano tutte al medesimo obiettivo: aiutare chi è inserito nei progetti di Housing Sociale a conquistare la propria autonomia.
Una festa in clima natalizio ma rispettosa delle persone invitate che non sono di religione cristiana, e quindi organizzata per celebrare insieme la fine dell’anno e magari raccontare, solo a chi desidera saperlo, cosa significa il presepio e perché il 25 dicembre è una data per noi importante.
Ogni invitato, o nucleo familiare, ha cucinato un piatto del proprio paese d’origine da condividere con gli altri, e Opera San Francesco ha pensato al luogo, alle bevande, a pizze e focacce e anche ai regali per tutti i bambini. Un clima molto piacevole, piatti gustosissimi e particolari provenienti da varie parti del mondo hanno reso la festa un momento davvero apprezzato da tutti i partecipanti: l’accoglienza è stata così calorosa da convincere l’équipe dell’Area sociale a riproporre ancora altre feste simili.

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Gennaio 2016