menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Lettera di padre Maurizio

Maggio 2016

LETTERA DI PADRE MAURIZIO

Nella newsletter di fine maggio la penna scrive ricordando due eventi di OSF, uno passato l’altro che verrà. Sono “Il Pane di OSF” manifestazione tenutasi il 21 e 22 maggio e la presentazione del Bilancio Sociale che si terrà il 14 giugno.
“Il Pane di OSF”, che è giunto alla sua ottava edizione, rappresenta un momento importante per la vita e le attività di OSF. E devo innanzitutto dire un grazie veramente grande a tutti i volontari, simpatizzanti e dipendenti che con il loro impegno e presenza hanno permesso lo svolgimento dell’evento. Il tempo ci ha benedetto: sono state due giornate piene di sole, e persino calde. Ventitré le postazioni raggiunte grazie a una rodata macchina organizzativa. Oltre 450 le persone coinvolte, 10.400 le pagnottelle distribuite per un ricavato superiore a € 74.000. Grazie anche agli sponsor che ci hanno sostenuto in particolare all’azienda Panem che ha regalato le pagnottelle.

Da queste righe vorrei anche ringraziare le persone che hanno donato. Molti sono i volti che i volontari hanno incrociato, diverse le risposte. C’è chi ha fretta e non ti fa parlare, perché vede in te l’ennesima persona che chiede e non si ha tempo o modo di dare qualcosa a tutti; c’è chi si ferma, ma sai già che lo fa per cortesia o solo in risposta ai modi educati dell’approccio; c’è chi ti dice con un pizzico di vanto “ah sapesse mantengo due bambini in Africa con le adozioni a distanza e poi sostengo le missioni”; c’è anche chi ti vede da lontano e cambia strada o finge di non sentire la domanda “conosce Opera San Francesco?”. Ci sono anche – e i numeri lo dimostrano – persone attente che si fermano, dedicano del tempo per farti parlare e per conoscere la realtà di OSF e la destinazione dell’offerta. Il sospetto delle persone (e giustificato!) è sempre dietro l’angolo, ma mostrare la brochure o le foto dei servizi concretizza ai loro occhi che si fa sul serio e che i soldi donati saranno ben spesi. Nella pagnottella donata e nel contributo ricevuto c’è uno scambio di doni che supera l’indifferenza o la diffidenza e apre a valori quali la solidarietà e la condivisione.
L’evento “Il Pane di OSF” non è solo un’occasione per una raccolta di fondi. È anche un’opportunità per sensibilizzare le persone sul tema della povertà che affligge tante persone, per ricordare che cosa si fa per loro e come insieme possiamo far crescere progetti di aiuto e di sostegno.

Archiviato “Il Pane di OSF” eccoci pronti a presentare il secondo evento: il Bilancio sociale 2015. Anche questo è un appuntamento ormai consolidato: la prima edizione risale infatti al 2009.
Cifre, dati, statistiche, incrementi e decrementi fanno da cornice ad un impegno che sfugge, per alcuni aspetti, alle analisi numeriche: in effetti ci sono aspetti che appartengono ad un vissuto quotidiano che è difficile definire ma che sono parte di gesti di attenzione e di servizio, di condivisione, di partecipazione alla vita dell’altro, di speranza. Ciò che suscita il bene donato e ricevuto nei poveri, nei volontari, nei benefattori non può essere descritto in modo univoco. È la somma di sentimenti e di emozioni, di valori vissuti e comunicati che rappresentano il valore aggiunto del Bilancio sociale.
Il titolo del Bilancio sociale rimanda a un impegno quotidiano e ordinario dei servizi che come sempre hanno accolto decine di migliaia di poveri. In questa edizione del Bilancio abbiamo dedicato un focus alla presenza delle donne in OSF. Si tratta di un’utenza femminile segnata da storie di povertà e esclusione, italiane e straniere, spesso sole e senza reti parentali, dove l’accompagnamento e il sostegno sono quanto mai necessari e doverosi.
Abbiamo poi proseguito, nella stesura del documento, nel percorso di stakeholder engagement. A tale proposito abbiamo posto domande a imprese e ditte, che ci conoscono da tempo, chiedendo una valutazione sull’operato di Opera e sulle relazioni intrattenute in vista anche di una crescita del rapporto fiduciale tra azienda e OSF.

Vi aspettiamo alla presentazione, siete tutti invitati, trovate nella newsletter le indicazioni per raggiungerci.
Pace e bene a tutti!

padre Maurizio Annoni

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Maggio 2016