Il Servizio Guardaroba ha riaperto!

guardaroba numeri

È un servizio basilare, specie per chi si trova nelle situazioni più estreme, come chi vive per strada. Il Guardaroba è molto mancato agli ospiti di OSF ed è un bene che abbia riaperto. È successo a fine giugno e ne abbiamo parlato con fra Domenico, responsabile da anni di questo servizio. “Il Covid ci aveva portato alla chiusura per assembramento e mancanza di volontari. Era inevitabile: al guardaroba ho sempre aggregato persone perché il numero di ospiti a richiederlo è alto e i volontari che se ne occupano pochi. C’è sempre assembramento. E dovendo scegliere abbiamo deciso di privilegiare le docce: è stato meglio concedergli la possibilità di lavarsi. Così siamo stati fermi 3 mesi. Ma ora gli utenti hanno bisogno di cambiarsi. È cambiata la stagione ed hanno bisogno di altri indumenti. Noi gli abbiamo fornito abiti anche quando venivano a farsi la doccia, ma in questo modo la durata della permanenza di ognuno si allungava ed era a discapito di chi era fuori ad aspettare di lavarsi.
Ho pensato però che, dal momento che il Centro Raccolta verrà riaperto a settembre, i loro volontari avrebbero potuto aiutarci: in questo modo inoltre avrebbero visto dove finisce il loro lavoro. Allora ne abbiamo scelti 10 a integrare la nostra squadra.
Siamo partiti con un numero ridotto: un solo volontario e un ospite alla volta, così non c’è il problema dell’assembramento. Serviamo 12 persone circa a turno, quindi 25 al giorno. Mi sembra sia andata molto bene. Gli utenti sono contenti e abbiamo anche trovato una modalità per non fare perdere tempo anche a loro: al mattino alle 9:00 consegniamo i numeri, così loro possono allontanarsi e fare ciò che vogliono fino al momento dell’appuntamento. Il servizio è disponibile solo al mattino e ci sono delle fasce d’orario prestabilite. Ora non ci sono capannelli fuori e loro non si stancano ad aspettare.”

Ciò che è stato fatto in questo servizio è l’esempio di come, per il bene dei nostri ospiti, si sia trovata una soluzione anche in questo periodo dove le ristrettezze organizzative sono molte.