“Volontario all’Opera per un giorno”, i volti noti ai Servizi di OSF

volontari all'opera

In tutti questi anni di aiuto ai poveri in Opera San Francesco c’è sempre stata una costante: il lavoro dei volontari che via via più numerosi, dal 1959 fino a oggi, hanno dedicato il loro tempo e le loro forze a chi è meno fortunato. Erano poche decine e adesso se ne contano quasi 1.000: un esercito di uomini e donne che con impegno, professionalità e generosità si dedicano con passione ai bisognosi. Ogni servizio può contare su di loro e funziona grazie a loro. Preziosi e insostituibili, rappresentano la grande risorsa di OSF. Proprio pensando a loro, nell’anno del sessantesimo anniversario, Opera San Francesco ha ideato il progetto “Volontario all’Opera per un giorno”: grazie a questa iniziativa, volti noti del panorama culturale, sportivo e dello spettacolo presteranno servizio come volontari in OSF per testimoniare l’importanza dell’impegno in prima persona e diffondere i valori e l’operato di Opera.

Beppe Sala Il sindaco di Milano, dopo l’esperienza come volontario alla Mensa di Corso Concordia in compagnia del consigliere comunale Marco Fumagalli, ha dichiarato: A Milano OSF per i cittadini significa la sicurezza di un impegno enorme nel tempo. Lo spirito che anima Opera San Francesco, la proiezione a guardare in avanti, è molto milanese, rappresenta perfettamente la nostra generosità. Per questo dobbiamo continuare a sostenerla.

Antonio Albanese Attore, comico e volontario per un giorno, è stato coinvolto “a sorpresa” dall’amico sindaco Beppe Sala in questa iniziativa di OSF ma si è mostrato entusiasta dopo il suo turno di lavoro. Ancora piacevolmente colpito dall’organizzazione della struttura ci ha raccontato: Ho incontrato delle persone meravigliose: qui in OSF c’è un gruppo di volontari che lavora con un entusiasmo, una gioia, una felicità incredibili. Mi aspettavo tutto questo e ciò che dobbiamo fare è continuare a sostenere i Servizi di Opera San Francesco.