Lettera di fra Marcello

fra Marcello al Bilancio Sociale

Il mese appena passato è quello storicamente dedicato da OSF a un importante appuntamento: la presentazione del nostro Bilancio Sociale, giunto ormai alla decima edizione.

Da sempre, sin dalla sua prima pubblicazione, il Bilancio Sociale è, per tutti coloro che sono vicini e coinvolti nel mondo di Opera San Francesco, l’occasione per riflettere in merito a ciò che è stato fatto e a come lo si è fatto, ma, nell’anno del sessantesimo, è anche il momento per pensare al futuro e ai progetti che lo contraddistingueranno.

Personalmente, sono stato profondamente e amaramente colpito dagli interventi e dai contributi che hanno caratterizzato questo Bilancio 2018. Primo fra tutti quello del nostro Arcivescovo Monsignor Mario Delpini che, con parole chiare e nette, ci invita a prendere coscienza che al di là dell’euforia con cui siamo soliti parlare di Milano, dobbiamo aprire gli occhi con uno sguardo adulto e saggio sulle fondamenta che tengono in piedi la convivenza nella nostra città. “I saggi, infatti, abitano piuttosto le ore del mattino e i giorni feriali: anche di fronte ai palazzi che si innalzano ambiziosi e bizzarri si domandano come siano le fondamenta”.

Vi invito a leggere integralmente le sue riflessioni, che condivido, secondo le quali, se Milano vuole continuare a essere un luogo di eccellenza anche per il suo umanesimo, deve fare urgente e buona manutenzione alla sue fondamenta, cioè alle relazioni tra la gente, alla speranza, alla cultura, alla ecologia integrale.

Ancora di relazioni ci ha parlato nella sua breve lezione, tenuta il 12 giugno alla nostra presentazione, la professoressa e sociologa Chiara Saraceno che ci ha aperto gli occhi sul drammatico problema della povertà delle famiglie italiane, che colpisce soprattutto quelle con figli, anche là dove è presente uno stipendio. Una situazione dì povertà quindi capace di condizionare pesantemente la salute e il futuro dei minori. Constatazione e dati preoccupanti confermati anche dal contributo scritto dell’Avvocato Giuseppe Guzzetti: “Ci sono ventunmila bambini che non mangiano abbastanza a Milano, ci sono migliaia di famiglie dietro questi bambini”. Noi di OSF lo sappiamo bene, perché molte di queste famiglie le accogliamo nei nostri servizi, ogni giorno.

Queste riflessioni e i dati del nostro Bilancio Sociale 2018 – che potrete consultare e leggere con attenzione nella versione sfogliabile a questo indirizzo https://operasanfrancesco.it/bilancio-sociale/ – ci allertano sul fatto che noi tutti, e certamente Opera San Francesco, dobbiamo prepararci a rispondere ai bisogni emergenti e urgenti che la comunità manifesta.

Dobbiamo e desideriamo continuare ad ascoltare i nostri poveri e permettere loro di essere, nel senso inteso da San Francesco, “i nostri padroni”. Lo faremo, come sempre, con il vostro generoso sostegno. Grazie.

Auguro a tutti di poter godere di un po’ di tempo di riposo in questa estate per riscoprire le nostre relazioni vitali, senza dimenticarci dei nostri poveri.

Il Signore vi dia Pace!

firma fra marcello

fra Marcello Longhi