Dove regalare i vestiti usati: il Centro Raccolta di OSF a Milano.

Sono molte le persone che desiderano regalare abiti usati: alcuni eliminano capi durante i cambi di stagione, altri purtroppo si trovano, dopo la perdita dei propri cari, a staccarsi con gli indumenti anche dai ricordi. Al Centro Raccolta Abiti di Opera San Francesco ogni giorno arrivano tanti donatori, in alcuni periodi dell’anno anche un centinaio.

Opera San Francesco ha un centro di raccolta di indumenti usati a Milano aperto da lunedì a sabato dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 17:30. Chi arriva da noi ha deciso di fare un gesto di generosità e di regalare dei vestiti ai poveri. Ad accogliere il donatore c’è sempre un volontario di Opera San Francesco formato appositamente per questo delicato ruolo. Spesso infatti è difficile fare questa scelta. C’è chi si libera di qualcosa di troppo, che non si indossa più e ingombra in casa. Ma c’è anche chi soffre lasciando ad altri un indumento appartenuto a una persona amata. Per questo tutto ciò che arriva è trattato con molto rispetto.

Il percorso di un indumento: cosa accade a ciò che OSF riceve.

Qualunque vestito arrivi al Centro Raccolta viene preso in mano dai volontari molte volte. In tempo di Covid la prima operazione è la sanificazione. Di seguito si verifica  che sia idoneo. Dev’essere pulito e in buono stato. Come noi non indosseremmo mai un abito sporco e malmesso, così dobbiamo pensare faccia una persona povera. Deve ricevere qualcosa di dignitoso e che gli piaccia.

Se il capo passa questo primo step, viene poi misurato e diviso per taglia e, nel caso abbia bisogno di qualche “modifica”, passa nelle mani delle volontarie “sarte che possono attaccare qualche bottone, cucire qualche scucitura o piccoli lavori di questo tipo. Prima di venire immagazzinato c’è forse quello che è il passaggio più importante: la registrazione informatica. Infatti grazie alla catalogazione di tutto ciò che si riceve, il Centro Raccolta e il Servizio Guardaroba possono interfacciarsi con facilità.

L’indumento che è stato accettato e immagazzinato infatti verrà poi portato al Servizio Guardaroba quando vi sarà carenza di quell particolare tipo di indumento.

La possibilità di scegliere cosa indossare.

Quando finalmente una camicia, un paio di pantaloni, un abito, un cappotto, un golf arrivano al Guardaroba di Opera San Francesco sono a disposizione degli utenti che frequentano questo servizio. Spesso gli uomini che arrivano qui (non esiste il guardaroba femminile) hanno appena fatto la doccia al servizio accanto e completano “l’opera” scegliendo un cambio d’abito – da capo a piedi. Ogni persona può farlo una volta ogni 4 settimane, seguita da un volontario che propone all’ospite diverse soluzioni per incontrare i suoi gusti. Anche se povere e in condizioni disagiate, queste persone hanno il diritto di scegliere ciò che indosseranno.

Una lunga catena d’aiuto quindi, che parte dal gesto di generosità del donatore, passa attraverso il lavoro dei volontari e arriva all’ospite di Opera San Francesco.

Tutto il materiale che non viene distribuito nei servizi di Opera San Francesco per i Poveri e nelle organizzazioni con cui collabora, viene ritirato da due società che si occupano di commercio all’ingrosso di abbigliamento usato. In questo modo, le donazioni ricevute vengono comunque valorizzate e consentono a OSF di acquistare vestiti, biancheria intima e scarpe nuove da distribuire a chi ne ha bisogno.

Seguici sui social network