Aiutaci a sostenere chi non ha niente.

Puoi sostenere le attività di Opera San Francesco e finanziare i servizi quotidiani, necessari alle persone bisognose, con una donazione singola o affiancare OSF nel suo cammino con una donazione regolare.

Donazione singola

Anche un piccolo aiuto è qualcosa di grande per chi non ha nulla.

Puoi perfezionare la tua donazione:

  • con carta di credito on line in modo sicuro, cliccando qui
  • tramite bonifico bancario a Intesa Sanpaolo IBAN IT19D0306909606100000119428
    intestato a: Fondazione Opera San Francesco per i Poveri ETS; Viale Piave 2 – 20129 Milano

    Nella causale ricordati di specificare i tuoi dati personali, per consentirci di ringraziarti. Per fare bonifici dall’estero bisogna usare il codice BIC: BCITITMM
  • tramite conto corrente postale compilando un bollettino di conto corrente postale c/c postale n° 456202
    intestato a: Fondazione Opera San Francesco per i Poveri ETS; Viale Piave 2 – 20129 Milano

Donazione regolare

Con questa modalità di donazione (mensile, trimestrale, semestrale, annuale) potrai aiutare OSF a pianificare nel tempo i suoi interventi per i poveri e ridare loro la dignità perduta.

  • Diventa “Donatore regolare” a fianco di OSF: effettua la donazione periodica on line in modo sicuro con la tua carta di credito o con la domiciliazione bancaria /postale (addebito diretto sul conto – SDD)

Le agevolazioni fiscali

Le agevolazioni fiscali per le erogazioni liberali effettuate nei confronti di un Ente del terzo settore iscritto al Registro Unico Nazionale Terzo Settore sono disciplinate dall’art. 83 del D.lgs. 117/2017.

Pertanto le erogazioni liberali effettuate nei confronti di Fondazione OSF ETS, che devono essere utilizzate per lo svolgimento dell’attività statutaria ai fini dell’esclusivo perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, sono:

  • per le persone fisiche, alternativamente:
    – detraibili dall’imposta lorda ai fini IRPEF per un importo pari al 30% dell’erogazione liberale effettuata, per un importo complessivo in ciascun periodo d’imposta non superiore a 30.000 euro (art. 83 comma 1 del D.lgs. 117/2017);
    – deducibili dal reddito complessivo netto nel limite del 10% del reddito complessivamente dichiarato (art. 83 comma 2 del D.lgs. 117/2017).
  • per gli enti e le società, deducibili dal reddito complessivo netto nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83 comma 2 del D.lgs. 117/2017).

La detrazione/deduzione è consentita a condizione che il versamento di tali erogazioni e contributi sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del D.lgs. 241/1997 e secondo ulteriori modalità idonee a consentire all’Amministrazione finanziaria lo svolgimento di efficaci controlli.

Le misure agevolative di cui sopra non sono cumulabili con i benefici fiscali contenuti in altre disposizioni. Il donatore pertanto non può usufruire per la medesima liberalità di più agevolazioni fiscali.

Seguici sui social network