Per il guardaroba

Contributi in beni materiali

Centro raccolta OSF

Attiguo alle Docce, usufruendo degli stessi volontari, c’è il Servizio Guardaroba che permette agli utenti uomini di scegliere un cambio completo di abiti una volta al mese. I benefattori, soprattutto privati, che grazie le loro donazioni di abiti al Centro Raccolta, garantiscono l’approvvigionamento del Guardaroba, sono moltissimi.

Ogni anno il Centro Raccolta infatti raccoglie oltre 145.000 capi di abbigliamento e accessori donati da privati e aziende.
I capi da uomo, le valigie, gli zaini, le borse, i sacchi a pelo, gli ombrelli e le coperte e anche biancheria per la casa vengono destinati direttamente al servizio Guardaroba, i capi da donna e per bambini vengono destinati al servizio di Housing sociale e ad altre organizzazioni. OSF deve però sopperire alla penuria di alcuni particolari capi e accessori che vi indichiamo, sperando che possiate aiutarci con donazioni in merci.

  • Scarpe: OSF ne acquista ogni anno e sono molto costose. In tutte le stagioni il Servizio ha bisogno di più scarpe rispetto a quelle che riceve in donazione. Nei mesi più freddi vengono acquistate solitamente circa 1000 paia di scarpe invernali, la stessa quantità in estate di sandali; ogni due anni vengono inoltre comprate delle calzature di mezza stagione, circa 500.
  • Jeans: sono quelli che gli utenti richiedono in maggior numero. OSF ne acquista circa 6000 paia l’anno, soprattutto nelle taglie dalla 44 alla 50.
  • Camicie: vengono garantite sia nel kit doccia, che al Guardaroba, quindi ne occorre un gran numero. Quelle donate non sono mai sufficienti e Opera San Francesco ne compra 6000 a manica lunga in cotone ogni anno.
  • Sacchi a pelo: in inverno (da ottobre a marzo) e soprattutto durante l’emergenza freddo OSF ne consegna uno a tutti coloro che lo richiedono, si tratta di un sacco a pelo nuovo e molto pesante. Se nessuna azienda gliene fa dono, OSF ne acquista in media 500 l’anno.

Tra le cose che occorrono per portare a termine un buon servizio ci sono i sacchetti, oggetti banali ma molto utili, ne occorrono di due tipi:

  • molto grandi e resistenti per contenere le coperte che gli utenti ricevono dal Guardaroba e portano via
  • più piccoli in plastica o meglio biodegradabili perché i frequentatori di Docce e Guardaroba mettano i loro abiti sporchi o quelli puliti appena consegnati.

Al momento OSF acquista entrambi ed è una spesa ingente dato che al giorno vi è un consumo medio di 150 sacchetti.

Un altro strumento indispensabile per il lavoro dei volontari di questo sevizio sono gli elettrodomestici: lavatrici e asciugatrici che vanno a ritmo continuo tutti i giorni e dove vengono lavati i teli doccia. Al momento c’è solo una vecchissima asciugatrice che ha più di 10 anni e deve essere sostituita. Ci auguriamo che qualche azienda ci aiuti a sostenere questa ingente spesa.

Inoltre per garantire la massima igiene degli indumenti che vengono consegnati agli utenti, OSF vorrebbe acquistare un sanificatore a ozono che permette di igienizzare indumenti e scarpe.

Le aziende che desiderano venire incontro a OSF e aiutarla a portare avanti il Servizio Docce e Guardaroba attraverso donazioni in denaro o merci possono rivolgersi al responsabile, Fra Domenico Lucchini a questo indirizzo fradomenico@operasanfrancesco.it.

Grazie a chiunque vorrà aiutare Opera San Francesco nella suo quotidiano impegno a favore dei poveri.

A CHI RIVOLGERSI

Per quanto riguarda il Centro Raccolta invece è possibile rivolgersi a Stefano Arcisto che ne è il responsabile.
Tel. 02-36.57.60.14

E-mail: centroraccolta@operasanfrancesco.it