menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Chi sono i nostri volontari

Giugno 2014

CHI SONO I NOSTRI VOLONTARI

Il Bilancio sociale ha messo in evidenza l’importanza dei volontari impegnati e presenti in tutti i servizi e negli eventi organizzati da OSF: i volontari sono coloro che attraverso il loro impegno offrono quotidianamente un aiuto e una speranza al povero.
Anche se i numeri non riusciranno mai a dare ragione delle motivazioni che conducono alla fedeltà nel servizio, qualche dato statistico è sicuramente significativo. In totale i volontari sono 735, circa il 37% di loro è in OSF da più di cinque anni e 34 sono impegnati da più di 15 anni.

Il gruppo più numeroso è quello del poliambulatorio: ai 169 medici si aggiungono 17 infermieri, 6 farmacisti e 39 volontari della farmacia, oltre a 39 persone che si alternano nell’accettazione e accolgono gli utenti che necessitano di una visita o di un farmaco.
La complessa organizzazione del poliambulatorio ha bisogno di coordinamento e di figure professionali, capaci di garantire il diritto alla salute di molti migranti alla ricerca di cure e di presidi sanitari.

In mensa il gruppo di 176 volontari garantisce due turni al giorno per sei giorni alla settimana. Accoglienza, presenza sulla linea self service e in sala, supporto ad alcune attività del magazzino sono i compiti richiesti a chi opera nel primo, storico servizio di OSF.

Nascosto, ma importante, il lavoro di 126 volontari impegnati al Centro di raccolta. Qui i nostri benefattori vengono a portare indumenti e medicinali e trovano cordialità, e una perfetta organizzazione del servizio.
Sono proprio questi silenti operatori che consentono ai 77 volontari del servizio docce e guardaroba di erogare ogni anno decine di migliaia di prestazioni per l’igiene personale e consegnare kit per lavarsi e pantaloni, scarpe, coperte e sacchi a pelo.

Una citazione merita il prezioso lavoro dei 60 volontari dell’Area sociale impegnati nell’accoglienza e la presenza di alcuni avvocati disponibili per l’orientamento legale.
Inoltre 26 volontari sono impegnati in altri utili servizi: dalla reception ai trasporti, all’ufficio di segreteria.

Sul totale, donne e uomini si bilanciano, 371 donne, 364 uomini; i medici maschi superano le colleghe, 108 contro 61; la quota rosa è invece prevalente al centro di raccolta, 79 contro 47.
Netta è la prevalenza di persone over 50 (il 60%). Per quanto riguarda la professione chi ha un lavoro è il 57%, mentre 198 sono i pensionati (27%) e ci aiutano molte casalinghe e studenti.
La maggior parte è laureato (48%) o diplomato (38%).

Ognuna di queste persone porta con sé le proprie motivazioni, ognuna porta una pietra, piccola o grande che sia, per la costruzione del bene comune, per rimuovere le cause di tanti mali, di tante povertà, per spendersi nella solidarietà.

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Giugno 2014