Da Fra Cecilio ai giorni nostri.

Per raccontare la storia di Opera San Francesco e della sua nascita a Milano, occorre parlare di fra Cecilio Cortinovis (1885-1984) il portinaio del convento di viale Piave che dedicò tutta la sua vita ai poveri.

Si racconta infatti che, specie in periodo di guerra, bussasse a ogni porta domandando pane per i poveri e donando la sua parola e la sua preghiera in cambio. Per anni dalla porta del convento distribuì minestra a chi non aveva nulla, costituendo per la povera gente un conforto e un aiuto certo in anni difficili.

Grazie a lui e alla generosità e lungimiranza dell’industriale dottor Emilio Grignani, il 20 dicembre 1959 venne inaugurata la prima struttura che prese il nome di Opera San Francesco per i Poveri.

Si trattava di una mensa organizzata ed efficiente che poteva accogliere in modo dignitoso chi aveva bisogno di un luogo dove consumare un pasto caldo.

Nel 1984 fra Cecilio muore a quasi 100 anni. I suoi confratelli, i Frati Cappuccini, con il prezioso e insostituibile apoarto dei volontari e il supporto dei donatori, hanno continuato da allora a portare avanti la sua opera secondo i valori francescani di accoglienza ribaditi anche nello Statuto.

Da oltre 60 anni Opera San Francesco si impegna a offrire i migliori servizi possibili alle persone in povertà e continua a migliorare e a estendere il suo aiuto rispondendo alle necessità sempre crescenti della comunità in cui opera. Per conoscere i numeri aggiornati di OSF, consulta il Bilancio Sociale.

Scopri di più su OSF

Seguici sui social network