menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / Premio Carlo Porta 2015

Dicembre 2015

PREMIO CARLO PORTA 2015

Mercoledì 2 dicembre, nella bella Sala Liberty del Circolo Filologico Milanese in via Clerici 10 a Milano, in un clima di grande cordialità e simpatia si è svolta la 50° edizione del Premio Carlo Porta, il prestigioso riconoscimento dedicato alla memoria del grande poeta milanese. Il Premio Carlo Porta viene assegnato ogni anno ‘a coloro che con la loro opera culturale e la loro personalità hanno onorato la città di Milano e le sue tradizioni più significative’ ed è promosso dal Circolo Filologico Milanese, la più antica delle associazioni culturali di Milano, fondata nel 1872. Tra i numerosi personaggi che nel corso degli ultimi anni hanno ricevuto il premio, si ricordano: Giovanni D’Anzi, Antonio Greppi, Carlo Castellaneta, Ernesto Calindri, Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, Mariangela Melato, Umberto Veronesi, Mike Bongiorno, Riccardo Muti, Franca Valeri, Enzo Jannacci, Carla Fracci, Inge Feltrinelli, Johnny Dorelli, Livia Pomodoro.

La serata, all’insegna della cultura, della poesia, della musica e della milanesità è stata condotta dal bravo Eugenio Ban ed è iniziata con la lettura dell’esilarante e milanesissima La nomina del cappellan, una delle poesie più famose del Porta. Grande divertimento per tutti nel gustare quel milanese forbito e arguto. Il Premio Carlo Porta 2015, rappresentato dall’artistica statuetta in bronzo che ritrae il poeta milanese, realizzata dallo scultore Domenico Greco, è andato a Diana Bracco, presidente e amministratore delegato del gruppo Bracco e presidente di EXPO 2015 e a Teo Teocoli, artista spiritoso, ricco di humour e talento professionale, di origini pugliesi, ma sempre vicino alla ‘sua’ Milano.

Padre Maurizio Annoni ha ritirato per Opera San Francesco per i Poveri lo ‘speciale riconoscimento per l’impegno sociale’ assegnato alla Fondazione per il costante impegno di assistenza e di solidarietà svolto in Milano a favore di poveri ed emarginati.
Gli altri premi assegnati nel corso della serata, spesso inframezzata da simpatici interventi musicali, sono andati alla memoria di Alma Brioschi, storica anima del Circolo Filologico, mentre una “menzione d’onore” è stata consegnata a Hanz Fazzari, fondatore e presidente delle Serate Musicali di Milano.

La serata si è chiusa con una divertentissima improvvisazione di Teo Teocoli che, sul finale, ha trascinato il pubblico in una simpatica esecuzione corale di Oh, mia bella Madunina.

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Dicembre 2015