menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Comunicazione / News / "Le piccole cose fanno girare la ruota"

Febbraio 2017

"LE PICCOLE COSE FANNO GIRARE LA RUOTA"

Forse non è conosciuto come gli altri servizi di Opera San Francesco ma è un valido aiuto per chi si trova in uno degli alloggi gestiti da OSF. Per Noi per voi presta servizio Carlo, 67enne milanese che da ben 17 anni è un volontario di Opera.

Nel 2000 ha deciso di dedicare un po’ del suo tempo agli altri e ha scelto OSF, in particolare il servizio accoglienza. Qui sono diversificate le attività e Carlo è stato un pony della solidarietà e un “tuttofare” per Noi per voi.

Il pony della solidarietà è una figura necessaria soprattutto durante l’estate, quando magari le mense della città sono chiuse e può essere che alcune persone, segnalate dal Comune, abbiano bisogno che venga portato loro del cibo a casa. Per 2 anni Carlo ha aiutato così i meno fortunati, soprattutto anziani, talvolta lasciati soli, o persone con problemi psichici. “Si entra in casa della gente che spesso, quando ti vede, ha solo voglia di parlare”.

“Per Noi per voi faccio quello di cui c’è bisogno: commissioni per lo più. Sono piccole cose che fanno girare la ruota. L’ultima volta sono andato insieme a un altro volontario in un grosso outlet per acquistare dei pannolini necessari a una mamma che vive in un alloggio gestito da OSF”, ci racconta.

“All’accoglienza mi rendo conto di come ci sia ricambio degli utenti, di quanti siano i “nuovi”. Per la maggior parte hanno necessità elementari: mangiare e farsi la doccia. Spero che quelli che non vedo più si siano “sistemati”.

Per essere volontario e aiutare gli altri, molto spesso, non serve fare cose eccezionali: può bastare sbrigare qualche “faccenda” domestica quotidiana, andare a ritirare un documento, prenotare una visita medica. Ciò che conta è soddisfare un momentaneo bisogno.

Ed è anche ciò che cerca di fare OSF nel suo giornaliero impegno verso le persone in difficoltà. “Se penso a OSF credo che sia un’organizzazione che funziona bene e soprattutto che dà sollievo”, dice Carlo.

Carlo, volontario di OSF

Condividi su: Condividi con Facebook Condividi con Twitter

 

Notizia presente
nella newsletter
Febbraio 2017