The Boston Consulting Group raccoglie cibo per le Mense di OSF

The Boston Consulting Group

Abbiamo parlato con Riccardo Bosisio, consulente di The Boston Consulting Group, una realtà internazionale presente in ben 50 paesi, che si occupa di consulenza strategica per clienti di diversi ambiti.
Da qualche mese, sotto il coordinamento di Simone Aibino, l’ufficio di Milano di The Boston Consulting Group ha lanciato un programma di volontariato locale rivolto ai suoi dipendenti, chiamato “Local Impact”, con l’obiettivo di fare qualcosa di concreto per la comunità di Milano. L’iniziativa opera su vari filoni, tra cui la donazione di sangue, l’educazione ai ragazzi e il fabbisogno di cibo.

Relativamente a quest’ultimo, ci racconta Bosisio: “Abbiamo fatto uno scouting all’interno e abbiamo raccolto partecipazione tra i dipendenti, a cui è seguito un brainstorming per selezionare alcune realtà sul territorio con cui collaborare. Sono stati organizzati degli incontri e in quest’ambito io personalmente, che mi occupo insieme al collega Luca Fratesi del progetto, ho parlato con Marina Nava e fra Marcello per cercare di capire cosa potevamo fare per OSF.

La cosa più utile, considerando le piccole dimensioni della sede di Milano, ci è sembrato organizzare un sistema di donazioni volontarie rivolto ai dipendenti, utilizzate per acquistare generi alimentari da devolvere alle varie associazioni, tra cui Opera San Francesco. È un’iniziativa neonata, lanciata a marzo, ma ci piacerebbe nel tempo selezionare alcune associazioni e riuscire a garantire loro una presenza e un supporto continuativi per quanto ci è possibile. Il progetto è ben strutturato e penso possa funzionare. Siamo molto felici di contribuire alla vostra causa, seppur con un piccolo gesto, per dare un segnale di vicinanza e solidarietà alla comunità di Milano”.