menu
Opera San Francesco per i Poveri
Opera San Francesco per i Poveri
Home / Cosa facciamo / Il poliambulatorio

IL POLIAMBULATORIO

Il diritto alla vita passa anche attraverso il diritto alla salute.
Nel 2017 il poliambulatorio ha effettuato oltre 34.000 prestazioni mediche.
 

VISITE ANNUE POLIAMBULATORIO

CONFRONTO 1996-2017

1996 2017
medicina di base   2.299   8.545
medicina special. 791 12.177
prestazioni dentista 1.703 4.760
altro (prestazioni infermieristiche, sportello prevenzione, diagnostica) 8.958
totale prestazioni 4.793  34.440
media giornaliera visite 20 140

 

 

La prima cura del poliambulatorio OSF è ascoltare tutti senza distinzione di razza e di età e dare delle risposte, sempre.
Come tutti gli altri servizi, anche il poliambulatorio è improntato alla promozione della dignità della persona considerata nel suo insieme. Chi è povero e bisognoso, in OSF non è considerato uno che si deve "accontentare", ma una persona che ha diritto, come tutti, di usufruire di servizi efficienti.

La struttura

L'ambulatorio ha iniziato la sua attività in un piccolo spazio presso il servizio docce, dove si riuscivano a visitare 5 o 6 malati al giorno. La struttura allora contava solo due stanze ed era chiaramente inadeguata a far fronte alle quotidiane, e spesso urgenti, richieste di assistenza.
Nel 1997 veniva inaugurata la struttura di Via Nino Bixio, rimasta operativa fino a maggio 2010. Essa quadruplicava lo spazio a disposizione, offrendo la possibilità di rispondere ai bisogni di un crescente numero di persone.

Inizialmente questa struttura sembrava sovradimensionata rispetto alle necessità delle attività svolte. Poi nel tempo le visite aumentarono sensibilmente, i progetti in collaborazione con gli enti pubblici si svilupparono, i medici volontari crebbero di numero e gli spazi incominciarono a ridursi! Scorrendo i numeri, le prestazioni annue dal 1998 al 2017 si sono praticamente triplicate: 10.957 visite nel 1998 e 34.440 nel 2017.

Dalla sua apertura al 31 dicembre 2017 l'ambulatorio ha erogato circa 700.000 visite mediche.

Anche la nuova struttura di Via Bixio è quindi diventata inadeguata e il 14 giugno 2010 l'ambulatorio si è trasferito in un'ala del convento dei Cappuccini di Piazzale Velasquez. La nuova sede di Via Antonello da Messina dispone di spazi più ampi per l'attesa e l'accoglienza, una sala medica per le medicazioni, tre studi dentistici, otto ambulatori per le visite, un importante servizio di erogazione di farmaci all'interno del poliambulatorio in cui vengono distribuiti i farmaci prescritti.
I nuovi spazi permettono di risolvere il problema del sovraffollamento e di sviluppare nuovi progetti di intervento sanitario.