Il volontariato è senza confini

Mudi ha 36 anni ed è originario dell’Egitto. Vive in Italia da 11 anni ed è laureato in letteratura comparata francese. Parla inglese, francese, spagnolo, italiano e arabo. Lavora come guida turistica e ora fa traduzioni giudiziarie. Ora però il suo impegno in ambito turistico è chiaramente venuto meno perché non ci sono turisti in […]

Sono italiano ma non esisto per lo Stato. La storia di Giovanni

Abbiamo raccontato spesso dei servizi offerti al Poliambulatorio: nell’anno prima della pandemia i pazienti sono stati soprattutto peruviani, salvadoregni ed egiziani. È nato infatti oltre 10 anni fa per rispondere alla richieste di cure di tutte le persone che non hanno diritto all’assistenza sanitaria nazionale. Accade però, anche se non di frequente, che anche qualche […]

Una famiglia da ricostruire

Da 15 anni Erica lavora in OSF come psicologa. Dall’inizio del suo percorso a come è strutturato oggi il Servizio del Poliambulatorio di Opera San Francesco, molte cose sono cambiate. Attualmente il team di lavoro è formato da 30 persone tra cui psichiatri, psichiatri infantili, altrettanti psicoterapeuti dell’età evolutiva, psicoterapeuti. Inoltre già da qualche anno […]

Vanessa “Una scelta che rifarei”

Sorridente ed entusiasta, Vanessa trasmette tutta l’energia dei suoi 24 anni, due dei quali trascorsi in OSF. È un’assistente sanitaria, ha studiato all’Università degli Studi di Milano e come tirocinio del terzo anno, nel giugno 2018 è stata inviata qui al Poliambulatorio su sua richiesta dopo che Sara e Martina (già dipendenti di OSF) erano […]

Sarebbe bello potersi permettere un caffè al giorno o un quotidiano

Giuseppe è un uomo minuto, con la barba bianca. Alle docce dove lo incontriamo si è appena lavato: “Se non mi lavo da un po’, la gente mi scansa, è normale. Non ho un bell’aspetto. Però, nonostante tutto, anche durante il lockdown me la sono cavata, non so come. Forse perché faccio pena, la gente mi aiuta. Certo, non […]

La prima volta con il grembiule rosso di Claudia

“Qualcuno si fa il segno di croce, altri si scambiano il pane e altri ancora ringraziano per quanto hanno ricevuto. No, non siamo in chiesa e no, non parlo di suore o preti. Siamo in una mensa, in Opera San Francesco, in quel luogo in cui il comando del mettersi al servizio del prossimo prende […]

Seguici sui social network