Tanti eventi per incontrarci e sostenerci grazie a “Insieme a San Francesco oggi”

Lella Costa

È un anno importante questo per Opera San Francesco, lo abbiamo scritto molte volte: i 60 anni di OSF sono l’occasione per incontrarsi e analizzare ciò che è stato fatto e che ancora è da fare nel prossimo futuro.

Così, nel mese di ottobre, dedicato da anni a “celebrare” il Santo di Assisi, Opera dà una nuova veste agli eventi di “Insieme a San Francesco oggi”. La proposta di quest’edizione si arricchisce soprattutto grazie a una serie di conferenze curata da Giulia Cogoli sul tema “Condividere il futuro” per discutere insieme sui tempi moderni: si parte martedì 8 ottobre con Marco Aime, antropologo e scrittore che in “Donare per il futuro” rifletterà insieme al pubblico sul dono e ciò che rappresenta per la società odierna. Martedì 15 ottobre Laura Boella, docente di filosofia morale, in un incontro dal titolo “Empatia e rischi del futuro” ci parlerà dell’idea di futuro e delle paure che ne derivano. L’ultima conferenza è in programma martedì 22 ottobre e vedrà protagonista lo storico dell’arte Giovanni Agosti e il suo racconto su “I più antichi misteri del Sacro Monte di Varallo. Tra la Terra Santa e qui”.

In questa stessa cornice si colloca anche un’altra gradita novità: il reading dell’attrice Lella Costa che domenica 27 ottobre darà voce al racconto “Il pranzo di Babette” di Karen Blixen – grazie alla riduzione curata sempre da Giulia Cogoli – nella suggestiva location della chiesa dei frati Cappuccini di viale Piave 2 a Milano.

Come anticipato nell’intervista a Davide Oldani, grazie a “Grandi cuochi per Opera” venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 ottobre OSF incontra i suoi sostenitori e amici in una struttura allestita in piazza Beltrami in centro a Milano dove insieme ad altri 4 grandi cuochi dell’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto, Cesare Battisti, Andrea Berton, Pietro Leemann e Andrea Ribaldone prepareranno, a turno, un grande piatto, caro alla città: il risotto. Tutti, cittadini milanesi e turisti, sono invitati ad assaggiare – a fronte di una donazione libera – un piatto di risotto preparato da cinque maestri della cucina. In questo modo ogni commensale potrà garantire un pasto completo a pranzo e a cena a un ospite delle Mense di OSF che a Milano quotidianamente offrono in media più di 2.300 piatti caldi.

“La festa della solidarietà e dell’accoglienza” riproporrà inoltre alcuni momenti di preghiera – per non dimenticare San Francesco a cui OSF chiaramente si ispira – oltre ad altri appuntamenti che sono ormai diventati famigliari per gli amici di Opera San Francesco. Per i fedeli sono quindi da annotare giovedì 3 ottobre, quando si svolgerà la celebrazione del transito di San Francesco e sabato 5 ottobre per la celebrazione della Santa messa in ricordo del Santo.

Le famiglie sono invece invitate con i loro bambini a partecipare a “Impariamo a fare il pane”, i laboratori di panificazione pensati da OSF in collaborazione con il Muba, Museo dei Bambini di Milano e l’Associazione Panificatori di Milano e Province – Unione Confcommercio Milano che ormai da anni sono capaci di coinvolgere centinaia di piccoli amici di Opera San Francesco. L’appuntamento è per venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 ottobre. A chiudere la rassegna in nome di San Francesco d’Assisi sarà una conferenza a cura di Rosa Giorgi, direttrice del Museo dei Cappuccini – appena rimodernato – dal titolo “San Francesco e il Sultano” martedì 29 ottobre.

Per gli orari di ogni appuntamento, i luoghi e le modalità di partecipazione, consultare il programma o il sito operasanfrancesco.it.